Libri che parlano di libri

Libri che parlano di libri

Sono tanti i libri che parlano di libri, e di lettura: molti sono quelli che ho letto nel corso degli anni. Comincio qui a rimettere un po' ordine nei ricordi, segnalandone alcuni, e tirando un ideale filo di collegamento tra quelli che compaiono in questo sito, ma in ordine sparso:

 

La libreria dei nuovi inizi, di Anjali Banerjiee: in una vecchia libreria gestita da una bizzarra libraia di origini indiane aleggiano gli spiriti degli autori dei grandi classici della letteratura. La nipote della libraia, chiamata a sostituire la zia durante un suo viaggio, si troverà a fare i conti con loro, e per il loro tramite a guarire dalle proprie ferite d'amore.

La custode di libri, di Sophie Divry: monologo (ben scritto!) in libertà di una logorroica bibliotecaria, zitella e inacidita, a cui la vita non ha regalato molto; di fronte ad una vicenda personale irrisolta, ella trova nell’ordine maniacale dei libri, perfettamente codificati e catalogati, una compensazione alle proprie nevrosi.

La lettrice di mezzanotte, di Alice Ozma: un padre bibliotecario prende l'impegno con la figlia di leggere qualche pagina ad alta voce ogni sera per 100 sere. Dopo quel traguardo, le sere diventeranno oltre 3000: una storia vera che è un inno d'amore per i libri e per la lettura.

Sei biblioteche, di Zoran Zivkovic: surreali e travolgenti i sei racconti incentrati su altrettante biblioteche popolate da libri capaci di vita propria: libri che si moltiplicano misteriosamente nella cassetta della posta, versioni digitali di libri ancora da scrivere, biblioteche con i libri della vita di ogni essere umano... Un'opera deliziosa per chi ama la lettura!