FIDAPA e la leadership al femminile

17 Febbraio 2012

FIDAPA e la leadership al femminile

Anche oggi tantissime le attività messe in cantiere tra le 9 e le 19 su diversi "fronti di guerra". Particolarmente interessante la riunione con le socie FIDAPA, svoltasi nel pomeriggio presso la sede di via dei Cancellieri, per mettere a punto una ipotesi di ricerca sulle carriere dirigenti femminili nella provincia di Pistoia, da utilizzare come "materia prima" per il convegno sul femminile che stiamo approntando per maggio.
Scoprire quali sono i vincoli, gli ostacoli, le fatiche a cui le donne hanno dovuto far fronte in questa città per arrivare al vertice, scoprire quali soddisfazioni hanno incontrato potrà rappresentare un utile contributo alla conoscenza di quello che ormai sempre più abbiamo imparato a chiamare "Effetto D". E proprio questo è il titolo di un recente libro, che ancora non ho letto ma che vorrò leggere presto, nel quale le studiose Mallen e D'Ambrosio Marri hanno raccontato alcune storie di leader donne, che hanno portato uno specifico slancio innovatore nelle organizzazioni di cui hanno scalato le vette (cfr. intervista).
Esiste un modo "femminile" di essere leader? L'attenzione all'ascolto, la cura delle relazioni, la capacità di mediare i conflitti, l'adozione di scelte etiche sono tutte modalità femminili che possono trovare la forza di cambiare lo stile e l'anima delle nostre organizzazioni.