Gatta Franca č diventata cieca

04 Dicembre 2012

Gatta Franca č diventata cieca

Mi ero accorta che qualcosa non andava già da qualche giorno: Gatta Franca aveva sempre gli occhioni con le pupille dilatate, e soprattutto mi si rivolgeva girando la testa verso di me in modo innaturale, leggermente impreciso rispetto alla traiettoria. Stamani mattina l'ho vista sbattere contro una parete: non uno scontro frontale, ma una zuccatina morbida, senza danni. Abbastanza, per me, A per capire che ormai l'età di Gatta Franca sta cominciando a far sentire le proprie ragioni.

Gatta compirà 18 anni il prossimo 3 febbraio, e per lei voglio una vita magnifica e felice, come si amerita. Antonio si mette alla ricerca del migliore veterinario di Pistoia, e nel pomeriggio ci armiamo di trasportino e copertina morbida. Il verdetto è immediato: Gatta Franca non ci vede quasi per niente, ma soprattutto ha un piccolo soffio al cuore, il suo sangue presenta alcuni valori che vanno stabilizzati, ed è ipertesa. 

Prima strategia il cambiamento radicale della dieta: niente più latte, scatolette buone e croccantini gustosi, ma una marca dietetica che troviamo all'Isola dei tesori sul viale Adua: una bustina di cibo umido costa all'incirca quanto un chilo di caviale del Volga, ma per Franca sono disposta anche ad indebitarmi, se questo può restituirle  una buona vita. Ora si tratterà di aiutarla a muoversi in casa senza farsi del male, senza fare danni, e soprattutto senza rimanere intrappolata da qualche ostacolo che potrebbe renderle difficili le passeggiatine tra un riposino e l'altro.