Stress: seconda giornata

23 Febbraio 2013

Stress: seconda giornata

Sabato freddissimo: le temperature polari e l'annuncio della neve non fermano l'ardimento mio e di Tatiana nel rispettare l'impegno formativo di oggi: tra le 9 e le 17 siamo a Scandicci, linde e pinte, pronte per affrontare la seconda giornata di corso sul tema "Prevenire lo stress e gestire le emozioni negative" presso la sede di Human Relations. Le attività del gruppo si susseguono con intensità nel corso della giornata, permettendo a tutti noi di sperimentare le percezioni dello stare nelle situazioni potenzialmente stressogene.

Molto interessante per me la riflessione sul quadrante di Eisenhower (cose importanti e urgenti, cose importanti ma non urgenti, cose non importanti e non urgenti, cose urgenti ma non importanti), che mi permette di considerare l'impatto delle scelte altrui sull'agenda personale: il capo ha ovviamente una percezione diversa di ciò che è prioritario per me, così come è normale che per l'organizzazione per cui si lavora tutto diventa prioritario, e tutto merita attenzione, sia la cosa importante che il dettaglio.

Il corso, diretto da Anna Maria e Ilaria di Human Relations, rientra nel percorso formativo Benessere sul lavoro e qualità delle relazioni: un percorso che sto conducendo molto volentieri, ritenendo di trarre grande beneficio per la mia vita personale e professionale da momenti specifici di approfondimento sui temi più salienti delle relazioni umane. A Ilaria e Anna Maria, con cui ho la fortuna di condividere sempre nuove avventure stimolanti, va il mio ringraziamento per questa straordinaria opportunità di apprendimento e crescita personale.